ITA - ENG

La produzione Dogal Strings si ferma per la pausa estiva. Tutti gli ordini effettuati dal 24 LUGLIO saranno evasi a partire dal 24 AGOSTO (salvo disponibilità immediata del prodotto in stock). Auguriamo a tutti buone vacanze! - Spese di spedizione gratuite per acquisti superiori ai €50

Azienda

L'origine del nome "Dogal" è tanto antico quanto l'aggettivo da cui deriva, "dogale" o "del doge". E' la storia di una famiglia la cui discendenza è saldamente radicata nel remoto passato dell'antica Repubblica di Venezia, sviluppo che si dipana lungo una fine linea di continuità: l'evoluzione della musica. I progenitori dell'attuale tradizione Dogal erano già ben noti nella metà del diciannovesimo secolo. La famiglia Brocco, veneziani di nascita e presenti nella regione Veneto fin dal 1866 con una catena di negozi di musica, agenti di nomi prestigiosi come Bechstein e Steinway e in stretto contatto con gli artisti più famosi nel mondo, data la mancanza delle corde per strumenti ad arco nel mercato decisero di iniziare uno sviluppo della propria produzione nel periodo della 2° guerra mondiale.

Le strategie di mercato suggerirono a Luigi Cella, responsabile della divisione di fabbricazione, di formare nel 1950 un'azienda separata che chiamò "Dogal Corde Armoniche", in omaggio alla città di Venezia e alla collaborazione degli artisti residenti. Fu da qui che Cella incominciò la produzione delle prime corde Dogal per Violino.

Con le tradizionali corde in budello come punto di riferimento, il loro obiettivo fu di ottenere un suono brillante e potente senza emissioni metalliche. L'anima in metallo di ogni corda fu coperta con una serie di avvolgimenti, l'ultimo dei quali, un'innovazione per quell'epoca, fu un filo piatto che offriva una superficie liscia al tatto. Il risultato dell'interazione con l'archetto diede un suono dolce e di qualità con un considerevole volume. Era il novembre del 1952 quando la Dogal "Marchio Verde" (green tag) fu introdotta nel mercato, la prima di quella che sarebbe diventata una serie di quattro modelli. Con la naturale evoluzione dei materiali disponibili seguirono il "Marchio Rosso" (red tag) e il "Marchio Blu (blue tag), conosciuto anche come "Concert Line". Nel 1990 la Dogal Corde Armoniche introdusse la sua linea in budello sintetico, realizzata con una particolare anima in multi-fibra simile a Perlon e avvolta esternamente da alluminio o puro argento. Anche se sono passati più di 50 anni dalla fondazione della società, la maggior parte del processo di produzione è ancora fatta a mano, con tolleranze minime sull'intera lunghezza di ogni corda, come solo le eccellenti mani di abili artigiani di corde possono fare.

Desideri rimanere aggiornato sulle nostre offerte? Iscriviti alla newsletter!